Lega Adriatica di basket. La Crvena Zvezda vince anche il Grande Classico col Cibona

Dopo il derby, anche il Grande Classico della ex Jugoslavia. Così la Crvena Zvezda di Belgrado (la Stella Rossa) ha affrontato la pratica Cibona Zagabria, valevole per il recupero della 14a giornata della Lega Adriatica di pallacanestro. La compagine di coach Dejan Radonjić lancia così un chiaro segnale in vista dello scontro al vertice contro il Budućnost di Podgorica, in programma Domenica presso la capitale montenegrina.

Così come nel il derby col Partizan di Domenica scorsa, la Zvezda non ha lasciato agli avversari che pochi minuti di battaglia equilibrata, finendo per chiudere il primo quarto già sulla doppia cifra di vantaggio, eventualmente amministrando tale surplus lungo il corso della partita, fino all’85-63 finale.

Per la compagine di Coach Radonjić, ancora priva di capitan Branko Lazić, squalificato, a brillare è stata la guardia statunitense Jordan Loyd, capace di mettere a segno 25 punti, 4 rubate e, sopratutto, un record stagionale di 7 triple. A contribuire alla vittoria della Zvezda è stata anche l’ala forte Marko Jagodić-Kuridža, con 14 punti e 5 rimbalzi.

Per parte ospite, che si è presentata all’incontro a ranghi serrati, con solo 10 titolari, degna di menzione è la doppia doppia dell’ala forte Roko Prkačin, con 13 punti e 10 palle recuperate.

Con la vittoria nel Classico, la Zvezda inanella il settimo risultato utile consecutivo nel torneo, ed incrementa la propria situazione in classifica raggiungendo il secondo posto, con 17 vittorie e 2 sconfitte.

Considerando le due partite di ritardo rispetto alla capolista Mornar Bar, prima con 17 vittorie e 4 sconfitte, la Zvezda occupa, ad oggi, la prima posizione virtuale.

Nella classifica, che vede ancora molte partite da recuperare, gli altri due posti valevoli per un posto ai playoff sono occupati dall’Igokea Laktaši, terza con 16 partite vinte, 4 perse e 20 giocate, e dal Budućnost Podgorica, quarta con 16 vittorie, 3 sconfitte, ma 19 partite disputate.

Il Cibona, da parte sua, resta nelle parti basse della classifica, con 7 vittore e 13 sconfitte, al settimo posto ex aequo col Partizan.

Tale duo si trova a due partite vinte di vantaggio sulla tredicesima posizione, ad oggi occupata dal Borac Čačak, che qualifica ai playout per evitare la retrocessione nella Seconda Lega Adriatica.

Crvena Zvezda – Cibona: 85-63 (21-10, 20:18, 16:12, 28:23)

Classifica (vittore, sconfitte, partite giocate)

Mornar Bar 17 – 4 – 21
Crvena Zvezda Beograd 17 – 2 – 19
Igokea Laktaši 16 – 4 – 20
Budućnost Podgorica 16 – 3 – 19

Mega Beograd 14 – 7 – 21
Cedevita Olimpija Ljubljana 15 – 4 – 19
Partizan Beograd 7 – 13 – 20
Cibona Zagreb 7 – 13 – 20
Split 6 – 15 – 21
FMP Beograd 7 – 12 – 19
Krka Novo Mesto 6 – 14 – 20
Zadar 6 – 13 – 19

Borac Čačak 5 – 14 – 19
Koper Primorska – squalificata

Matteo Cazzulani
@MatteoCazzulani

mercoledì 17 Marzo, 2021