L’anno dell’Italia in Brasile — Lombardi nel Mondo

L’anno dell’Italia in Brasile

Il documento sotto riportato, preso dal sito dell’ambasciata d’Italia di Brasilia, mostra come su modello dell’anno della Francia in Brasile anche l’Italia voglia lasciare il proprio segno. L’anno in corso vedrà appunto l’Italia al centro dell’attenzione, non solo per esser l’anno dell’Italia in Brasile, ma anche per l’anno del Brasile in Italia

Il documento sotto riportato, preso dal sito dell’ambasciata d’Italia di Brasilia, mostra come su modello dell’anno della Francia in Brasile anche l’Italia voglia lasciare il proprio segno.

 

 

L’anno in corso vedrà appunto l’Italia al centro dell’attenzione, non solo per esser l’anno dell’Italia in Brasile, ma anche per l’anno del Brasile in Italia e per il 150° della nostra unificazione nazionale. Il documento fornisce una bozza di progetto, ma non un vero e proprio calendario che mi auguro si possa avere quanto prima in modo da mantenere costantemente informati i cittadini sui numerosi appuntamenti che si intendono realizzare. L’anno dell’Italia in Brasile sarà un occasione per rinnovare lo spirito d’amicizia e complicità tra i due paesi.

 

Ambasciata d’Italia, Brasilia

 

ITALIA IN BRASILE 2011

Il precedente: l’anno della Francia 2009

 

Pro

460 manifestazioni

Estese a tutto il Paese (in particolare San Paolo, Minas Gerais, Salvador, Brasilia)

Finanziamento 12 milioni reais

Buon utilizzo legge Rouanet

Coinvolgimento: aziende francesi – ristoranti – cinema – shopping center

Qualità elevata

Buone ricadute sul turismo brasiliano in Francia (+ 27% viaggi aerei)

 

Limiti

Poca comunicazione

Carattere elitario, non popolare

Logo poco efficace

 

Caratteristiche e metodologie Italia Brasile 2011

Logo efficace (ci devono lavorare professionisti di alto livello)

Campagna di comunicazione priorità: TV Globo e Veja

Coinvolgimento del grande pubblico (“popolare”) tramite: Internet – concorsi a premio

 

Target prioritari

donne

giovani

Necessario accordo intergovernativo (Itamaraty, Ministero della Cultura)

Obiettivo:

 

Utilizzare l’enorme capitale di simpatia e considerazione esistente nell’opinione pubblica brasiliana per attivare l’attenzione sull’Italia come partner moderno, efficace e all’avanguardia in molti settori.

 

Coordinamento con altri eventi o rassegne

Celebrazione 100 Anni Dante Alighieri (mostra su Dante, Tournee e Benigni)

Celebrazione 100 anni del Teatro Municipale di San Paulo

Programmazione Ibirapoera

Eventi programmati da grandi imprese (legge Rouanet)

 

Settori

Opera

Rinascimento

Moda

Gastronomia

Venezia

Design / alta tecnologia

 

Utilizzo delle “Reti”

Docenti di italiano (279, in gran parte presso Università)

Università che hanno accordi con università italiane o hanno comunque interesse per la lingua e cultura italiana – anche tramite associazioni Abruem (università statali) e ANDIFIS (università federali)

Consolati (6) Agenzie consolari, corrispondenti consolari

Consoli onorari (11)

Camere di Commercio

Comitati in Brasile della Società Dante Alighieri (10)

Associazioni culturali

Imprese italiane “radicate” nel territorio brasiliano (75)

Ristoranti (associazioni ABRASEL e SINDOBAR)

Shopping center 385 centri commerciali in tutto il Brasile  che totalizzano 325 milioni di visitatori al mese. Possibile accordo quadro con l’associazione (Abrasce)

Conaji (Consiglio Nazionale Giovani Imprenditori)

Comites

“Gruppo Brasil-Italia”

Rete di distribuzione di società editrici

Stampa e Radio TV (va costituito un banco di indirizzi di interlocutori del mondo dei media)

Dante Alighieri (30.000 ex alunni)

 

È necessario avere un collegamento tra queste “reti” tramite un sistema informatico che stabilisca una “connettività” tra realtà frammentata e peraltro tra loro non omogenee.

Tale collegamento servirà a:

Trasmettere materiale stampa prodotto per italiani in Brasile 2011 per ampliare l’impatto degli eventi presso media e circoli potenzialmente interessati.

Promuovere la realizzazione di eventi collaterali a quello principale (seminari, mostre leggere, concorsi ecc.)

 

Gli eventi di Italia in Brasile dovranno essere concepiti tenendo presente questa possibilità di estendere l’impatto grazie all’utilizzo delle “reti” per esempio curando in particolare la preparazione  di materiale stampa, prevedendo anche versioni “leggere”, solo informatiche dell’evento stesso, trasmissibili pertanto per via telematica.

Che apposito gruppo di lavoro valuterà quali siano le reti coinvolgibili ed in quali termini.

 

Eventi preparatori nel 2010. Serviranno come test per le metodologie del 2011 (comunicazione, eventi popolari, target donne e giovani) utilizzo delle “reti”

Mostra Modigliani

Mostra Leonardo da Vinci

Mostra Roma Imperiale (Fiat)

 

Possibili eventi

Inaugurazione dell’”Ambasciata Verde”: l’Ambasciata d’Italia e Brasilia, la prima rappresentazione diplomatica a emissioni zero

Evento Ferrari (possibile interesse Banco Santander)

Inaugurazione nuovo Istituto di Cultura di San Paolo, progettato da Fuksas

La “guerra della pizza” (gara tra pizzaioli paulisti e napoletani)

coinvolgimento di 50 pizzerie che prepareranno pizze dei 2 tipi

giuria internazionale di alto livello

Partite di Calcio amichevoli tra Brasile ed Italia con vecchie glorie delle nazionali

Spettacoli (lirico danza) nei teatri municipali di San Paolo e Rio de Janeiro

Mostra d’arte sullo Splendore dei Medici o su De Chirico

Visita nei principali porti brasiliani della Marina Militare Italiana

Visita di Stato del Presidente della Repubblica o del Presidente del Consiglio

Esibizione Frecce tricolori

Seminario scientifico sulle tecnologie a basso contenuto di carbonio applicate all’architettura

Convegno di presentazione delle attività della missione archeologica italiana del Brasile

Convegno organizzato dalle ONG attive in Brasile sulla cooperazione

Convegno economico finanziario con la partecipazione auspicabile della Banca d’Italia

Seminario sull’emigrazione italiana in Brasile

Mostra-Convegno su Garibaldi, proposto dal CG di Porto Alegre

Presentazione dei lavori di restauro del Tesoro dell’Imperatrice Teresa Cristina di Borbone

Concerti in collaborazione con Umbria Jazz

Mostra di pittura “design sempre” proposta dall’IIC di San Paolo

Mostra sugli Etruschi proposta dall’IIC di San Paolo

Mostra “il giardino di Babilonia, Roma e il futuro del giardino”, proposta dall’IIC di San Paolo

Spettacolo musicale di artisti italiani e brasiliani, come “Minha Italia”, ipotizzato dall’IIC di Rio de Janeiro

Iniziativa di visibilità in campo scientifico tecnologico (scambio di dati satellitari…)

Organizzazione di competizioni sportive amatoriali collegate al tema Italia

 

Inviato da Marco Stella

Portale dei Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020