L’imperiese Lorenzo Trincheri alla ‘Marathon des Sables’ — Lombardi nel Mondo

L’imperiese Lorenzo Trincheri alla ‘Marathon des Sables’

Ad un anno dall’8° posto, piazzamento che ha dello straordinario per un atleta dilettante e debuttante, Lorenzo Trincheri torna in questi giorni in Marocco per prendere parte alla 24esima edizione della Marathon des Sables

 

Ad un anno dall’8° posto, piazzamento che ha dello straordinario per un atleta dilettante e debuttante, Lorenzo Trincheri torna in questi giorni in Marocco per prendere parte alla 24esima edizione della Marathon des Sables, da molti considerata la gara podistica più dura al mondo: oltre 230 km tra le dune, sei tappe in una settimana, con percorsi ancora ignoti, in autosufficienza alimentare, con il tempo libero da trascorrere in una tendopoli. I protagonisti di questa gara estrema sono oltre 850, di età compresa tra i 16 ed i 71 anni, uomini e donne, di 39 differenti nazionalità.

 

 

La partenza dell’atleta di Dolcedo (e degli altri 33 italiani iscritti) per l’Africa è prevista per questa mattina dalla Malpensa, alla volta di Casablanca e successivo trasferimento verso il deserto. Le giornate di venerdì e sabato saranno dedicate alle verifiche tecniche e amministrative (vige un regolamento molto rigido), alla punzonatura, alla consegna dei pettorali ed agli ultimi preparativi. Come tradizione, sono ancora sconosciute la località di partenza e la lunghezza di buona parte delle tappe, ospitate in territorio del Marocco, sino ai confini con l’Algeria. Di certo c’è solo che domenica verrà dato il via, che il quarto giorno (mercoledì 1 aprile) si disputerà la prova più lunga (circa 80 km), seguita da una giornata di riposo (almeno per i più veloci) e che venerdì si disputerà una vera e propria maratona (41.195 metri) nel deserto. Infine sabato 4 aprile andrà in scena l’ultima tappa, di solito piuttosto breve, e domenica 5 aprile si terrà la cerimonia di premiazione.

Tra i compagni di avventura di Trincheri (pettorale 460) ci sono anche il 59enne imperiese Valentino Mattone (461), maestro di sci ed appassionato di trail, ed il 60enne inossidabile campione cuneese Marco Olmo(297), tre volte sul podio (3° nel 1996, 1997 e 1999) alla Marathon des Sables, eccezionale personaggio del quale a breve uscirà un film documentario. Trincheri punta a migliorare il piazzamento del 2008, obiettivo non facile considerato il sempre più qualificato parco dei partenti. Il podista di Dolcedo è stato comunque inserito dall’organizzazione nella ristretta lista dei favoriti, lista capeggiata dai fratelli Lahcen e Mohammad Ahansal, marocchini che hanno già collezionato rispettivamente 10 e 2 vittorie, quindi il loro connazionale Aziz El Akad (terzo l’anno passato), il giordano Salameh El Aqra, piazzatosi al 2° posto sia nel 2006 che nel 2008, e gli spagnoli Jorge Aubeso Martinez, già vice-iridato della 100 km nel 2006, che vanta al proprio attivo già due quarti posti alla Marathon des Sables, e Martin Fiz, campione del mondo di maratona nel 1995. Trincheri nel 2008 giunse 8° assoluto, secondo degli europei. Al suo ritorno fu organizzata a Dolcedo una bellissima festa con tanti appassionati e numerose autorità. Tra i rappresentanti del Vecchio Continente iscritti all’edizione 2009, da tenere d’occhio quest’anno anche lo svizzero Marco Gazzola, vincitore della Maratona dell’Akakus e di numerosi trail. Tra le donne punta al bis la marocchina Touda Didi, due l’iberica Monica Aguilera e la lussemburghese Simone Kayser principali antagoniste.

“L’esperienza dello scorso anno mi sarà sicuramente utile – ha detto Lorenzo alla vigilia della partenza -. Per quanto mi è stato possibile, ho preparato al meglio l’appuntamento, sul quale ho incentrato i primi mesi dell’anno. Sapendo cosa mi aspetta, di sicuro oserò qualcosa in più della passata edizione. In una gara come questa, però, hanno molto peso anche altri fattori, quali la fortuna, il fatto di non sbagliar strada e di non infortunarsi, i problemi fisici comprese le immancabili vesciche ai piedi, la convivenza col deserto, la capacità di riposare e di riuscire ad alimentarsi in maniera corretta. Sono molto fiducioso, la voglia di far bene non manca”.

In questo periodo nel deserto la temperatura varia tra i 14° C nella notte ed i 30° del giorno. Le previsioni però non sono delle migliori: annunciati vento forte e piogge, condizione che potrebbero rendere la competizione ancor più estrema. Lorenzo Trincheri, portacolori dell’Associazione Oltre (di cui è anche vicepresidente), correrà con ai piedi le Cascadia, innovativa scarpa tecnica della Brooks, e non potrà fare a meno per tutto il periodo, portandolo sulle spalle durante la corsa, del suo prezioso uno zaino, del peso di quasi 7 kg, zeppo in partenza di tutti gli alimenti necessari (barrette energetiche, parmigiano, integratori, olio extravergine d’oliva, ecc.) per i sette giorni, acqua esclusa (fornita quotidianamente dall’organizzazione e contenuta in gara in una apposita borraccia), e dell’attrezzatura necessaria, dai pentolini per cucinare alla bussola per non perdere la rotta. In questa incredibile avventura Trincheri è supportato da Brooks (sponsor tecnico), Raidlight (partner tecnico), Comune di Dolcedo, Csen e Associazione Oltre (partner istituzionali), San Lorenzo olio e specialità alimentari, TecarSanremo.it, Arredamenti Fogliarini e Shaba Costruzioni (partner e fornitori).

Alla Marathon des Sables non si partecipa certo per scopi economici, considerato che partecipare è molto costoso e che premi in denaro sono previsti solo per i primi tre classificati (9.500 euro complessivamente tra gli uomini e 7.000 tra le donne), mentre dal 4° al 10° posto sono in palio solo buoni (da 500 euro cadauno) per l’iscrizione alla prossima edizione. Da sottolineare che, in occasione della partecipazione di Lorenzo alla Marathon des Sables 2009, è stato attivato il suo nuovo sito ufficiale www.lorenzotrincheri.it, attualmente in costruzione, ma sul quale sarà possibile essere aggiornati sull’andamento della gara (sito ufficiale della manifestazione www.darbaroud.com) e sulle prestazioni del superman della Val Prino.

Numerosi sono i media che seguiranno l’evento.

A livello televisivo, sono previsti servizi quotidiani su Eurosport 2 nei notiziari delle ore 19.45 e 23 circa. Per comunicare con Lorenzo, che durante i giorni di gara potrà ricevere e-mail tramite l’organizzazione, è possibile scrivere all’indirizzo di posta elettronica info@lorenzotrincheri.it.

 

Carlo Alessi

 

 

http://www.sanremonews.it/it/internal.php?news_code=84613

 

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020