Il Concorso video Memorie Migranti giunge alla settima edizione. — Lombardi nel Mondo

Il Concorso video Memorie Migranti giunge alla settima edizione.

Dichiara Gian Antonio Stella: “un concorso come questo è un’operazione culturale fondamentale per aiutarci a riflettere sull’emigrazione italiana dello scorso secolo e sulle “orde” di immigrati che arrivano oggi in Italia, suscitando ondate di xenofobia”.

Giunge alla VII edizione il Concorso Video “Memorie Migranti”, nato per recuperare la memoria storica dell’emigrazione italiana nel mondo, nonché favorire un’attività di ricerca e di studio sugli aspetti storici, sociali ed economici legati all’esodo. Promosso dal Museo Regionale dell’Emigrazione “Pietro Conti”, con sede a Gualdo Tadino, in collaborazione con l’Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea, si fregia di tre testimonial d’eccezione: Piero Angela, Italo Moscati e Gian Antonio Stella.

“Contro l’intolleranza dell’oggi”, recita l’incipit del Museo intitolato a Pietro Conti, primo Presidente della Regione Umbria, “vale la pena riesumare l’epoca in cui anche noi eravamo diversi, anche noi turbavamo il paesaggio umano di città straniere, e capitava che venissimo considerati un pericolo per l’ordine pubblico. Ricordarlo ci aiuterebbe non solo a capire chi adesso vive la stessa sorte nel nostro paese; ma anche a non rinnegare esistenze cui dobbiamo parte dell’odierno benessere e quindi della dignità individuale e nazionale. La nostra emigrazione ha avuto questo merito”. Gian Antonio Stella, testimonial ed estimatore dell’iniziativa spiega “i grandi paesi come l’America sono il frutto dell’incontro tra diverse culture, tra cui anche quella italiana. Agli immigrati italiani è stato spesso riservato un atteggiamento ostile e xenofobo. Vittime anch’essi, come i neri, dell’apartheid. Un concorso come questo è un’operazione culturale fondamentale per aiutarci a riflettere sull’emigrazione italiana dello scorso secolo e sulle “orde” di immigrati che arrivano oggi in Italia, suscitando ondate di xenofobia”. “I valori universali e trasversali”, continua Stella “come l’accoglienza, il confronto, la conoscenza non hanno connotazioni politiche. Per essere aperti al confronto occorre sicuramente conoscere la propria identità culturale, rinsaldare i legami con la terra che ci ha  generati, esprimere buon senso e valori quali la coerenza”.

“Il Concorso prevede”, aggiunge Catia Monacelli, curatrice e Direttore del Museo “l’ideazione e la produzione di un audiovisivo che trae spunto dalla tematica migratoria italiana. I video devono essere diretti ad illustrare il fenomeno migratorio attraverso storie individuali, familiari o comunitarie, considerando la possibilità di muoversi all’interno di un tema variegato e ricco di sfaccettature: i motivi della partenza, il viaggio, i lavori, l’emigrazione femminile, le comunità italiane all’estero, l’integrazione, gli scontri e gli incontri culturali, il ritorno”.

Il premio consiste sia nella pubblicazione dei video vincitori e finalisti all’interno della VII edizione del cofanetto DVD “Memorie Migranti”, sia nell’assegnazione di una somma complessiva di 2.000,00 euro. La manifestazione prevede quattro premiazioni, una specifica per ogni sezione ed una assoluta generale. La giuria individuerà il Miglior Video per ogni categoria secondo i seguenti criteri di valutazione: creatività e capacità di sviluppo dell’idea, qualità tecnica (immagine, suono e montaggio), narrativa, qualità filmica ed efficacia espressiva. Inoltre, la giuria sceglierà il Vincitore Assoluto del Concorso, a prescindere dalla categoria di appartenenza, escludendo dalla valutazione il lato strettamente tecnico o estetico, ma valorizzando la forma di comunicazione, la capacità di trasmettere emozioni, l’idea e l’originalità della ricerca. La premiazione ufficiale del Concorso si terrà sabato 16 aprile 2011 a Gualdo Tadino. Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa allo 0759142445, oppure scrivere ad info@emigrazione.it. Il bando di concorso e la scheda tecnica di partecipazione si possono reperire collegandosi al sito www.emigrazione.it, link “Concorso Video”.

 

Comunicato stampa Museo regionale dell’Emigrazione di Gualdo Tadino.

 

Ernesto R Milani

Ernesto.milani@gmail.com

1 ottobre 2010

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020