Approvato all’unanimità il documento finale dell’Assemblea degli amici dell’Unione del Minas Gerais — Lombardi nel Mondo

Approvato all’unanimità il documento finale dell’Assemblea degli amici dell’Unione del Minas Gerais

Una trentina di persone dell’Associazione degli Amici dell’Unione di Minas Gerais si sono riunite a Belo Horizonte (capitale dello stato) per discutere di congiuntura politica italiana e brasiliana

BELO HORIZONTE – Sabato 11 novembre, una trentina di persone dell’Associazione degli Amici dell’Unione di Minas Gerais si sono riunite a Belo Horizonte (capitale dello stato) per discutere di congiuntura politica italiana e brasiliana. Alla fine della giornata è stato approvato un documento finale che riporta i tratti principali della discussione ed indica le linee programmatiche dell’attività dell’Associazione per il 2007.

Sette i punti di cui consta il documento approvato dall’assemblea plenaria.

“Si considera fondamentale – scrivono gli Amici dell’Unione – la valorizzazione della democrazia, intesa come pratica partecipativa al fine di promuovere i diritti del cittadino. Si propone, pertanto, l’estensione, agli stranieri residenti stabilmente in Brasile, del diritto di voto nelle elezioni municipali”.

Nel documento, vengono definiti come i “immediati obiettivi” dell’Associazione degli Amici dell’Unione in Minas Gerais “la creazione di canali politici con le direzioni dei partiti di centro sinistra presenti nello Stato, la ristrutturazione e la disponibilità del sito dell’Associazione, al fine di creare uno spazio democratico di discussione e diffusione delle proposte dell’Unione e l’intensificazione delle attività di informazione politica nei confronti degli elettori italiani del collegio elettorale sede della presente Associazione”.

“Si identifica – aggiungono – la cooperazione decentralizzata tra municipi, come ambito privilegiato della cooperazione bilaterale Italia-Brasile. Al fine di un rafforzamento degli interventi in questo settore, si suggerisce l’avvio di iniziative atte a favorire l’aumento dell’interscambio culturale, e, in questo ambito, la creazione di una Universitá Italiana in Brasile”.

L’associazione, inoltre, suggerisce “la elaborazione di un annuario generale delle relazioni bilaterali Italia-Brasile” e considera “prioritaria”, la “adozione di provvedimenti formali che favoriscano la distribuzione gratuita di medicinali in favore della popolazione a più basso reddito”.

Infine, “si considera urgente una riforma affinché Rai International si faccia portavoce delle collettività italiane, promuovendo una informazione pluralista e con una produzione decentralizzata. Si considera urgente una revisione dei costi di abbonamento a cui sono soggetti i telespettatori”.

Al fine di raggiungere tali obiettivi, gli Amici dell’Unione sollecitano da un lato “i simpatizzanti e i militanti dell’Unione in Brasile, affinché si impegnino alla formalizzazione immediata dei collettivi che si identifichino con il programma dell’Unione” e dall’altro “il coordinamento dell’Unione in Roma, affinché renda disponibili le risorse finanziarie e politiche, al fine di strutturare, concretamente, la rete dell’Unione in Brasile”. (aise)

 

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020