Conclusa a Buenos Aire la missione di Motoforpeace in America Latina — Lombardi nel Mondo

Conclusa a Buenos Aire la missione di Motoforpeace in America Latina

“Motoforpeace”, associazione dei membri della Polizia di Stato Italiana, ha concluso nei giorni scorsi la sua missione “Sudamericando 2007” in America Latina

BUENOS AIRES – “Motoforpeace”, associazione dei membri della Polizia di Stato Italiana, ha concluso nei giorni scorsi la sua missione “Sudamericando 2007” in America Latina, con un incontro con la stampa italiana e argentina nei giardini dell’Ambasciata d’Italia di Buenos Aires.

Obiettivo della missione, “manifestare la propria solidarietà e il proprio sostegno all’America del Sud”. Alla presenza di Giorgio Guglielmino, primo consigliere dell’Ambasciata e di Stefania Costanzo, della segreteria dell’ambasciatore, i poliziotti sono entrati in moto dal portone principale della casa dell’ambasciatore: il gruppo era composto da 32 persone: poliziotti italiani, spagnoli, belgi, tedeschi, norvegesi e finlandesi, personale medico, fotografi, cineoperatori e tecnici.

Con lo scopo di percorrere tutta la Carretera Panamericana (dal Venezuela fino in Patagonia), la carovana di Motoforpeace è partita da Caracas il primo novembre, è passata dalla Colombia e si è fermata in Ecuador per firmare un accordo di cooperazione a favore dei bambini poveri di Quito.

“Si è trattato di un segno tangibile e concreto nei confronti di un Paese bisognoso di aiuto, amicizia e sostegno”, ha raccontato a L’eco d’Italia Bernardo Lepore, capo della delegazione di Motorforpeace, “anche se siamo convinti che il nostro aiuto servirà molto poco, anzi quel che abbiamo consegnato servirà soltanto per vivere una settimana”.

Motorforpeace è poi passata al Perù, la Bolivia, il Cile per finire in Argentina. “Abbiamo dormito soprattutto nelle caserme delle polizie locali, per terra, nelle foreste, e nei posti più incredibili”, ha ricordato Lepore, aggiungendo: “In Cile e in Argentina, ci siamo sentiti a casa. Qui la povertà non é come quella che abbiamo visto più a nord”.

Con l’appoggio delle delegazioni diplomatiche italiane, in ogni Paese Motorforpeace è restata in contatto con le polizie locali per trovare il modo di conoscersi e condividerne la quotidianità.

La delegazione di Motorforpace a Buenos Aires è stata ospite della Escuela de Policía Ramón L. Falcón. (m.j.c.\aise)

 

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020