Un Museo italiano nel cuore del Canada — Lombardi nel Mondo

Un Museo italiano nel cuore del Canada

L’obiettivo è quello di raccogliere il materiale necessario alle nuove generazioni per non disperdere le proprie origini

Nascerà nel cuore del Canada, a Toronto, un Museo che ospita documenti, oggetti e immagini relativi alla presenza italiana in Canada. L’obiettivo è quello di raccogliere il materiale necessario alle nuove generazioni per non disperdere le proprie origini. In vista della sua inaugurazione, prevista per la terza settimana di febbraio 2006, è stata organizzata una riunione informativa con tutte le associazioni per la giornata del 12 ottobre , presso la Paramount Ballroom di Woodbridge.

 

“Nella realtà di Toronto – spiegano il fondatore e il co-fondatore, Mario Ferri e Antonio Porretta – a noi, immigrati italiani, non manca praticamente nulla, visto che possiamo contare su televisioni, radio, giornali, uffici di assistenza, centri di cultura e istruzione, centri comunitari, per non parlare del Columbus Centre, di Villa Colombo e altre strutture”. In poche parole, “una comunità invidiata dalle altre collettività italiane all’estero “. 

 

Ma mancava, in Ontario, una struttura in cui raccogliere documenti e testimonianze che raccontino le vicissitudini, le difficoltà, le sofferenze e i successi delle centinaia di migliaia di emigrati di origine italiana che hanno partecipato alla crescita della provincia e del Paese. Qualche tempo fa, migliaia di connazionali avevano presentato una petizione al comune di Vaughan, che ha accolto l’istanza e ha costruito la struttura da adibire a Museo.

 

L’incontro del 12 ottobre servirà a chiarire gli scopi per cui è stato avviato questo progetto e indicare come tutti possano contribuire ad arricchire l’esposizione nelle sale del Museo. La storia dell’emigrazione italiana in Canada è formata da tante piccole vicende e storie diverse, tanti tasselli di un mosaico che, messi insieme, formeranno un grande quadro della realtà dell’emigrazione italiana, utile non solo a perpetuare le tradizioni, ma anche a rappresentare una documentazione tangibile dell’epopea italiana.

(da News Italia Press)

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020