35° Trofeo Angelo Dossena. Il Bahia a Crema — Lombardi nel Mondo

35° Trofeo Angelo Dossena. Il Bahia a Crema

Dal 17 al 24 giugno 2011 Crema ospiterà il Bahia per la disputa del XXXV Trofeo Angelo Dossena, torneo internazionale di calcio riservato a squadre under 20. L’esordio del Bahia avverrà venerdì 17 giugno alle 21.00 presso lo Stadio Comunale di Vignate (MI) dove affronterà il blasonato Milan. Di Marco Stella con intervista ad Alvaro Stella

Dal 17 al 24 giugno 2011 Crema ospiterà il Bahia per la disputa del XXXV Trofeo Angelo Dossena, torneo internazionale di calcio riservato a squadre under 20. L’esordio del Bahia avverrà venerdì 17 giugno alle 21.00 presso lo Stadio Comunale di Vignate (MI) dove affronterà il blasonato Milan. Il giorno successivo sarà la volta di Bahia-Atalanta sempre alle 21.00 a Castelcovati (BS). L’ultimo appuntamento previsto per la prima fase del torneo sarà quello di domenica 19 giugno alle 18.00 al Comunale di Montodine, nell’occasione la squadra brasiliana affronterà i bergamaschi dell’Albinoleffe.

 

All’ormai consueto avvenimento calcistico non è inedita la presenza di una squadra brasiliana, ce ne parla Alvaro Stella, consigliere del Comitato Organizzatore del Trofeo.

 

D: Prima di tutto ti porto i saluti dei molti lombardi nel mondo, tra i quali, come puoi immaginare, vi sono tantissimi appassionati di calcio. Come ti presenteresti ai nostri lettori? Quale il tuo rapporto col calcio e specificatamente con il Trofeo Angelo Dossena?

R: Per usare un’espressione lombarda, posso dire d’essere cresciuto a “pane e calcio”. E’ una passione nata soprattutto grazie agli insegnamenti del papà, apprezzato dirigente sportivo. Una passione che mi ha portato prima a calcare i campi a livello dilettantistico (da calciatore sino ai venticinque anni, da allenatore e dirigente in seguito) per poi entrare – sono ormai cinque anni – nella macchina del Dossena. E’ un lavoro impegnativo questo, ma si ottengono anche tante soddisfazioni.

 

D: Caro Alvaro, quante e quali squadre brasiliane si sono avvicendate al Trofeo Angelo Dossena?

R: L’Esporte Clube Bahia sarà la settima squadra a rappresentare i colori del Brasile al Trofeo Dossena. Iniziò il Palmeiras – Palestra Italia – nel lontano ’93 e poi l’Ituano, l’Uniao Sao Joao, il Real Salvador, l’Internacional e il Gremio, entrambe di Porto Alegre.

 

D: Quali hanno ottenuto i risultati migliori?

 

R: Ituano, Real Salvador, Internacional e Gremio sono tutte salite, con merito, sul gradino più alto del podio cremasco.

 

D: Con quale parametro ed in che modo le squadre brasiliane vengono invitate a patecipare?

R: Da alcuni anni il manager viareggino Antonio Ingravalle, esperto di calcio brasiliano, collabora con il nostro Comitato riuscendo a metterci in contatto con le più prestigiose squadre del firmamento calcistico di quella che è considerata – a ragione – la scuola calcistica più affascinante del mondo. Al riguardo, penso di condividere il pensiero dei  miei compagni d’avventura e di tutti coloro che ruotano attorno al Dossena per manifestare ad Antonio Ingravalle la nostra gratitudine. 

 

D: L’evento sportivo è sentito in citta? Come definiresti il rapporto dei Cremaschi con il Dossena?

R: La città di Crema apprezza il Dossena. In città, gli sportivi (non solo i calciofili), sono affezionati al Torneo e lo dimostrano partecipando sempre numerosi  alla serata di presentazione, fiore all’occhiello dell’organizzazione che fa capo al Presidente Mario Palmieri, come anche alle partite che si disputano sul green del mitico Stadio Comunale Giuseppe Voltini. Il rapporto è proprio genuino, è una simpatia che va oltre il campanilismo dettato dalla presenza in città di due primarie società: il Pergocrema che milita nella Lega Pro e il Crema che milita nel campionato regionale d’Eccellenza e che è stato, nell’ormai lontano 1977, il progenitore del Trofeo Dossena. Il Torneo cremasco non ha colore, i nerobianchi tifosi del Crema lo sostengono poiché intitolato a un loro amatissimo Presidente, i tifosi gialloblù del Pergocrema perché… l’hanno vinto ben quattro volte.

 

D: Ripercorrendo la storia del Trofeo, c’é stato un crescendo dal punto di vista del prestigio di edizione in edizione? Pensi che il Dossena, come appuntamento sportivo, possa crescere ancora di più raggiungendo nuovi obiettivi?

R: Indubbiamente sì. Basti ricordare che agli inizi il Torneo ospitò esclusivamente squadre cremasche o lombarde per poi – anno dopo anno – annoverare il meglio del calcio giovanile italiano, europeo e mondiale. Senza voler stilare una classifica, ritengo che il Dossena abbia ormai da tempo raggiunto una posizione di vertice nelle manifestazioni giovanili nazionali. Ma i componenti del Comitato non intendono fermarsi, nuovi obiettivi sono sempre nel mirino… per centrarli è però necessario che possa proseguire la collaborazione con quei partner che sin dalle origini hanno sempre contribuito alla riuscita del Torneo. A loro va il sincero ringraziamento da parte di tutto il Comitato, mentre agli sportivi e agli appassionati di calcio in particolare consiglio di seguire il Trofeo Dossena sulle reti di Raisport e – fin d’ora – consultando il sito www.trofeodossena.it: la storia, i risultati, le statistiche e tante immagini.

 

Progetto Grafico di Debora Stella

 

Marco Stella, Rio de Janeiro

Portale dei Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020