Il principe messicano, sciatore alle Olimpiadi di Vancouver — Lombardi nel Mondo

Il principe messicano, sciatore alle Olimpiadi di Vancouver

Il “nonno” delle Olimpiadi Invernali di Vancouver ha 51 anni. Fotografo, viveur di lungo corso, da oltre trentanni sulle piste innevate di ogni angolo del mondo, il principe messicano è l’unico rappresentante del suo paese

Città del Messico – All’età di 51 anni, è considerato il “nonno” delle Olimpiadi Invernali di Vancouver, che si stanno svolgendo in questi giorni nella città canadese.

Non tanto per l’età ma quanto per il personaggio, il principe Hubertus von Hohenlohe di nobili origini tedesche, nato a Città del Messico, ha attirato l’attenzione degli sportivi e dei media presenti alle Olimpiadi. Fotografo, viveur di lungo corso, da oltre trentanni sulle piste innevate di ogni angolo del mondo, il principe messicano è l’unico rappresentante del suo paese. A Città del Messico ha inoltre fondato la Federazione Messicana Sci e dal 1981 al 2010 ha rappresentato il Messico in quattro edizioni dei Giochi Olimpici Invernali e in 12 campionati del mondo di sci alpino. Solamente nei Giochi di Torino 2006 fu escluso, perchè il regolamento non permetteva federazioni rappresentate da un solo atleta.

Ciuffo ribelle alla Vittorio Sgarbi, assomiglia tremendamente al nostro Emanuele Filiberto ed è discendente della famiglia Wuttermberg; figlio di Ira von Furstenberg e del principe Alfons von Hohenlohe ha abbracciato la causa centroamericana degli sport alpini, divenendone un’icona dello sport messicano.

Il suo miglior risultato a livello “professionistico” fu un quinto posto nella combinata di Coppa del Mondo, nel 1981, a Madonna di Campiglio. Oltretutto ama l’Italia ed è un super-tifoso della Juventus di Torino.

Ha già annunciato che parteciperà ai Mondiali di sci di Garmisch, in Germania, nel 2011 alla “venerabile” età di 52 anni.

Questo personaggio ci fa ricordare anche le “folkloristiche” partecipazioni di un equipaggio di bob a quattro della Jamaica, esordio avvenuto alle Olimpiadi di Calgary diciotto anni fa. Quattro ragazzi che venivano dal paese caraibico e che non sapevano neanche cosa fosse la neve. Parteciparono a cinque edizioni olimpiche, strappando un quattordicesimo posto alle olimpiadi di Lillehamme e riuscendo nell’impresa a superare Stati Uniti, Russia, Francia ed Italia.

Giovanni Girardi

Portale Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020