Orti di Lombardia. Carra (PD): Dalla regione nessuna conferma per il nuovo bando” — Lombardi nel Mondo

Orti di Lombardia. Carra (PD): Dalla regione nessuna conferma per il nuovo bando”

Non c’è stata risposta da parte della Giunta regionale sulla possibilità di procedere con la pubblicazione del nuovo bando 2017 per il finanziamento degli orti urbani da realizzare nel corso della prossima primavera.

Aveva chiesto chiarezza sulla questione Marco Carra, consigliere regionale del Pd e capogruppo in VIII Commissione Agricoltura, oltre che promotore della legge sui cosiddetti ‘Orti di Lombardia’. Stamattina, in Consiglio regionale, la risposta alla sua interrogazione a risposta immediata da parte del sottosegretario Fermi, all’epoca presidente della Commissione.

 

Come ho ricordato in Aula, due anni fa abbiamo approvato la legge che contiene le disposizioni in materia di orti didattici, sociali periurbani, urbani e collettivi per valorizzare, condividere e diffondere le conoscenze in campo alimentare e agricolo – racconta Carra. Nel marzo 2016 sono state approvate la graduatoria e l’assegnazione dei contributi in relazione al primo bando pubblicato, che ha registrato un notevole interesse: 342 le domande di finanziamento presentate, di cui 222 ritenute ammissibili e solo 42 finanziate sulla base delle risorse disponibili. Per l’anno 2016 l’assessorato ha deciso di non procedere con la pubblicazione del relativo bando in quanto non risultavano stanziate sul bilancio 2017 sufficienti risorse. In fase di assestamento di bilancio le risorse sono state, però, integrate sino all’importo complessivo di 165mila euro, inoltre, ad agosto scorso è stato disposto di procedere, per l’assegnazione di queste risorse, allo scorrimento della graduatoria”.

 

Per questo l’interrogazione chiedeva di sapere “quante siano ad oggi le domande finanziate grazie allo scorrimento della graduatoria 2016 e se non ritenga utile per l’anno in corso, procedere con la pubblicazione del nuovo bando 2017 per il finanziamento degli orti da realizzare nel corso della prossima primavera, vincolando l’assegnazione dei contributi alle risorse che si renderanno disponibili sul bilancio 2018”.

 

Ma la risposta del sottosegretario è stata vaga: “Ha confermato che è stato approvato lo scorrimento ad agosto della graduatoria 2016, che gli interessati sono 19 e che si sta considerando di continuare, ma non c’è stata nessuna conferma di un nuovo bando, in modo da dare di anno in anno continuità a questa legge”, conferma Carra.

 

Milano, 3 ottobre 2017 (Comunicato Ufficio Stampa)

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020