Auguri dal Portale dei Lombardi nel Mondo — Lombardi nel Mondo

Auguri dal Portale dei Lombardi nel Mondo

Quest’anno il compito di fare gli auguri a nome di tutti noi, lo affidiamo alle parole di Marta e Patrizia che ci rappresentano in America Latina . Questo in nome di un abbraccio ideale tra noi che viviamo in Italia e tutti coloro che sono all’estero lontano dalle loro famiglie

Quest’anno il compito di fare gli auguri a nome di tutti noi, lo affidiamo alle parole di Marta e Patrizia che ci rappresentano in America Latina . Questo in nome di un abbraccio ideale tra noi che viviamo in Italia e tutti coloro che sono all’estero lontano dalle loro famiglie .Un abbraccio che si

allarga a tutti i discendenti di italiani e lombardi che hanno sempre il nostro paese e la nostra regione nel cuore. Buone Feste a tutti.

 

Daniele Marconcini

Presidente AMM Onlus

 

 

Gli auguri di un’emigrante: dal Profondo Sud del Mondo, Buon Natale e Felice Anno Nuovo

 

 Neanche quest’anno ho comprato il pino, un po’ per etica verde, un po’ perchè, con il caldo, soffrirebbe parecchio. Ho addobbato di fiocchi rossi e lucette colorate il Ficus della mia terrazza così almeno anche mio figlio ha il suo alberetto di Natale, seppur sui generis.

 

Buenos Aires profuma a primavera, quest’anno capricciosa, ritmata da una nevrotica danza di sole e pioggia, quasi londinese. Sotto questo cielo,si addobbano alberi bianchi che rievocano la neve, si decorano finte slitte di un Babbo Natale che …starà sudando sette camicie sotto quelle vesti pesanti

e calde, richiamano simboli e tradizioni di terre lontane,fredde, innevate…

 

Da quando vivo in Argentina il Natale non è più Natale  Non è quello dei miei ricordi di bambina: il freddo, se fortunati la neve, le case con il riscaldamento acceso, i cibi dell’inverno, insomma…un’altra sensazione…

 

Sono europea e mi devo abituare a vivere all’ingiù con il mondo rovesciato! E questo, a volte, mi provoca un certo mal di testa. Dopo trent’anni di compleanni al freddo, in pieno gennaio, adesso lo festeggio in maniche corte, magari al mare. Prima desideravo il caldo, ora rimpiango un po’le

temperature invernali.

 

Forse è la solita storia dell’emigrante “brontolone” che rimpiange e critica. Prima decide di andarsene e, una volta fuori, se la passa lamentadosi.

 

Caro Babbo Natale, a volte mi è difficile togliermi di dosso il peso della mia scelta. Queste feste mi rendono malinconica, mi piacerebbe avere vicina la mia famiglia, i miei genitori, mio fratello, le amicizie di sempre. Invece sono dall’altra parte del mondo, con una nuova famiglia, con un figlio al quale devo trasmettere tutta l’allegria che certe feste si meritano!

 

Uffa…che difficile andare avanti quando la nostalgia ti prende. Ma bisogna pur andare avanti.

 

A questo punto, Babbo Natale, ti chiedo di regalare a me e a tutte le persone nel mondo che vivono queste feste “a metà”, di trascorrere giorni sereni, in compagnia di gente amata con l’allegria nel cuore perché Natale e sempre Natale.

 

BUONE FESTE A TUTTI

Marta Carrer

 

 

Molte storie di emigranti lombardi e non, articoli, notizie del e dall’Italia, interviste ed altro vi hanno accompagnato nel Portale dei Lombardi nel Mondo. Le nostre storie, le vostre. Qui fa caldo, babbo natale suda letteralmente 7 camicie e più, forse è l`unico momento dell’anno in cui penso all’inverno, ma credo che sia più che altro per una necessità culinaria. Ma non il freddo che state vivendo adesso in Europa, uno normale va bene. Forse per noi italiani un natale estivo, non è natale, è strano però è così.

 

Gli addobbi per le strade di Buenos Aires sono bellissimi, la gente in canottiera. Le pietanze tipiche sono altre, del resto a 30º chi mangerebbe un piatto di agnoli in brodo? Io e Marta sicuro. Dalla mitica Buenos Aires i miei migliori auguri a tutti voi.

 

 

Patrizia Marcheselli

 

Portale dei Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020