Progetto SPRING per internazionalizzare le PMI lombarde — Lombardi nel Mondo

Progetto SPRING per internazionalizzare le PMI lombarde

Si tratta di un progetto pilota promosso dalla Regione che mette a disposzione delle piccole e medie imprese una consulenza gratuita manageriale e corsi di formazione specifici sull’export. Possono partecipare società con meno di 50 dipendenti.

Si chiama SPRING il progetto pilota promosso dalla Regione Lombardia finalizzato a sostenere e incentivare le strategie di internazionalizzazione delle piccole imprese regionali.  Il progetto, affidato nella realizzazione alla società controllata Cestec SpA, punta sul fattore umano quale variabile strategica per mantenere la competitività e aggredire i mercati internazionali. Per questo, mette a disposizione delle idee di internazionalizzazione ammesse a partecipare a SPRING due servizi fondamentali per la crescita del capitale umano: una consulenza gratuita da parte di una figura specializzata, il Temporary Export Manager, quale sostegno qualificato e professionale alla propria attività di export; la partecipazione gratuita del personale dedicato all’attività di export a corsi di formazione specifica sui diversi aspetti dell’internazionalizzazione.
Possono presentare un progetto di internazionalizzazione le piccole imprese e le imprese artigiane aventi sede legale in Lombardia ed appartenenti ai settori manifatturiero e dei servizi alle imprese con un numero di dipendenti fino a 50.

Nell’ambito del progetto, le imprese possono presentare dei progetti, tra cui l’elaborazione di una strategia e di un programma operativo d’internazionalizzazione; uno studio ed un’analisi delle potenzialità dell’azienda in termini di prodotto e di mercati target raggiungibili; la realizzazione di iniziative commerciali (partecipazione a eventi, fiere); l’individuazione ed analisi dei potenziali mercati di sbocco, attraverso indagini di mercato e l’analisi dei sistemi giuridico-economici locali; la pianificazione e progettazione dell’ingresso nel mercato di sbocco, attraverso l’individuazione di una linea di prodotto specifica per il paese di destinazione; la ricerca ed attivazione dei canali di vendita esteri anche attraverso la stipula di accordi commerciali ed istituzionali con partner locali. (aise)

le informazioni su www.regione.lombardia.it

 

Document Actions

Share |


Lascia un commento

lunedì 27 Gennaio, 2020