Comunicazione Inps – Patronati – Pensionati — Lombardi nel Mondo

Comunicazione Inps – Patronati – Pensionati

“Assumere iniziative affinché da parte dell’Inps vi sia un atteggiamento di maggiore dialogo con gli utenti, comunque, mettendo i patronati italiani, veri interlocutori dei pensionati sui territori, nella condizione di fornire le notizie necessarie agli interessati”. È quanto richiesto al Ministro del lavoro Elsa Fornero dall’onorevole Laura Garavini

che ha presentato una interrogazione insieme ai colleghi Farina, Fedi e Porta.

“Gli oltre 400.000 pensionati INPS che risiedono all’estero, – si legge nella premessa – dopo aver subito gli effetti delle campagne per la certificazione dell’esistenza in vita, per la compilazione dei modelli reddituali e le altre onerose richieste da parte dell’istituto previdenziale, sono oggi investiti da una nuova ondata di comunicazioni riguardanti il ricalcolo della pensione sulla base dei redditi 2009-2010; l’operazione, in sé legittima, avviene senza che l’INPS dia esaurienti spiegazioni delle decisioni adottate, né agli interessati, né ai patronati; le sedi dei patronati all’estero, in conseguenza di questo comportamento, sono invase quotidianamente da pensionati che richiedono la ragione di eventuali modifiche intervenute sull’ammontare delle rispettive pensioni”.

“L’INPS – rileva Garavini – ha di recente stipulato un “accordo tecnico-operativo” con i patronati volto a “garantire le condizioni per lo svolgimento di una puntuale azione di assistenza dei pensionati” e, in caso di indebiti, “a mettere a disposizione degli enti di patronato gli elementi utili per effettuare le necessarie verifiche”; anche in questa occasione, – denuncia la deputata – sembra trovare conferma la linea di sostanziale burocratizzazione nel rapporto tra l’istituto previdenziale italiano e i pensionati all’estero, i quali, spesso per il basso trattamento reddituale sono comprensibilmente sensibili anche alle minime variazioni dei loro proventi pensionistici”.

Per questo, Garavini e gli altri deputati Pd chiedono al Ministro Fornero “se non ritenga di assumere iniziative affinché da parte dell’istituto previdenziale italiano vi sia un atteggiamento di maggiore dialogo con gli utenti, comunque, mettendo i patronati italiani, veri interlocutori dei pensionati sui territori, nella condizione di fornire le notizie necessarie agli interessati”.

Fonte: aise

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020