La Riforma del Terzo Settorevtra opportunità e consigli pratici — Lombardi nel Mondo

La Riforma del Terzo Settorevtra opportunità e consigli pratici

L’evento si terrà Lunedi 25 Settembre, ore 21 alla Sala Incontri C/O Coop. Edificatrice Bollatese, Via Vittorio 24, Bollate.

Incontro pubblico con:

On. Edoardo Petriarca, Presidente Centro Nazionale per il Volontariato

Avv. Luca Degani, esperto di Terzo Settore

Introducano:

Carlo Borghetti, consigliere Regionale

Vinicio Peluffo, deputato PD

 

Intervengono:

Giancarla Marchesi, sindaca Cesate

Roberto Nava, PD zona Nord-Est

Polo Pessina, Presidente fondazione Comunitaria Nord Milano

Sara Santagostino, sindaca Settimo Milanese

Francesco Vassalo, sindaco Bollate

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, entra in vigore, il Codice del Terzo settore.

Si tratta del decreto legislativo più corposo (104 articoli) tra i cinque emanati dopo la legge delega per la riforma del Terzo settore (106/2016).

E avrà bisogno a sua volta, entro il prossimo anno, di ben 20 decreti ministeriali perché funzioni, nella pratica, tutto quanto previsto.

Il terzo settore e le nuove Normative

La comunità è cambiata, essa ha bisogno di persone che vivono la strada, il territorio, per costruire legami sociali, nel bene comune.

Bisogna sentirti protagonisti del cambiamento, assumersi le dovute  responsabilità. Trasparenza e rendicontazione, sono alla base del fare cooperazione sociale e/associazionismo.

Bisogna essere “Attori di creazione d’impresa” è  Maestri di relazioni.

Comunità Sociale, e condivisione, rendono fluide le opere  dei singoli comuni.

Gli Enti del Terzo settore saranno obbligati, per definirsi tali, all’iscrizione al Registro unico nazionale del Terzo settore (già denominato Runts…), che farà quindi pulizia dei vari elenchi oggi esistenti.

Il Registro avrà sede presso il ministero delle Politiche sociali, ma sarà gestito e aggiornato a livello regionale.

Viene infine costituito, presso lo stesso ministero, il Consiglio nazionale del Terzo settore, nuovo organismo di una trentina di componenti (senza alcun compenso) che sarà tra l’altro l’organo consultivo per l’armonizzazione legislativa dell’intera materia.

Chiari aspetti su ciò che vedrà impegnati le varie cariche istituzionali nei prossimi anni.

Di Salvatore Ragusa

Document Actions

Share |


Lascia un commento

lunedì 27 Gennaio, 2020