Scalabriniani: verifica delle attività realizzate negli ultimi dieci anni e nuovi obiettivi — Lombardi nel Mondo

Scalabriniani: verifica delle attività realizzate negli ultimi dieci anni e nuovi obiettivi

Si è tenuto a Buenos Aires, in Argentina, il Congresso dei Missionari Scalabriniani che riunisce i membri che lavorano nei diversi settori specifici, secondo il carisma dell’istituto, e nell’animazione del Movimento Laicale. Secondo le informazioni pervenute all’Agenzia Fides dalla Casa Generalizia degli Scalabriniani

tale riunione sarà presieduta dal Superiore Generale, Padre Sergio O. Geremia, accompagnato da uno dei Consiglieri Generali, e da tutti i Provinciali Regionali della Congregazione.

Sono stati convocati una trentina di delegati pastorali da tutto il mondo, per valutare le attività dei diversi settori realizzate negli ultimi dieci anni e per proporre nuovi obiettivi per il futuro. I settori specifici del carisma scalabriniano includono le attività pastorali dell’Apostolato del Mare, dei Centri Studi sull’Immigrazione e degli istituti accademici, dei servizi svolti congiuntamente alle organizzazioni ecclesiali, nazionali o diocesane, la pastorale della comunicazione, la pastorale delle frontiere, le Case dei migranti, le Ong ed altre fondazioni, nonché l’accompagnamento del Movimento dei Laici Scalabriniani e dei volontari. L’idea di costruire una maggiore sinergia tra le diverse attività pastorali citate, rafforza lo spirito di comunione tra i missionari, promuove l’unità delle attività e rinvigorisce lo scambio d’esperienze pastorali.

La Congregazione dei Missionari di San Carlo – Scalabriniani – è una comunità internazionale di religiosi, che, in 30 paesi dei cinque continenti, seguono i migranti di varia cultura, fede, ed etnia. È stata fondata il 28 novembre 1887 dal Beato Giovanni Battista Scalabrini. La Congregazione è composta da 710 religiosi dei quali 588 sacerdoti, 11 Fratelli missionari, 104 religiosi studenti e 7 confratelli vescovi (dati del 21.01.2009). (CE)

Fonte: (Agenzia Fides)

Document Actions

Share |


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *