Salvador de Bahia: Patrimonio Storico a rischio — Lombardi nel Mondo

Salvador de Bahia: Patrimonio Storico a rischio

Salvador de Bahia, la prima capitale del Brasile (1549-1763), vanta un complesso architettonico tra i più importanti del continente americano: il Pelourinho. Questo gioiello dell’architettura coloniale, composto da chiese barocche, palazzi e case coloniali, è oggi minacciato seriamente dall’incuria dei proprietari e dello stesso Stato. Di Marco Stella

Salvador Bahia, la prima capitale del Brasile (1549-1763), vanta un complesso architettonico tra i più importanti del continente americano: il Pelourinho. Si tratta appunto del centro storico della capitale baiana, arroccato sulla Montanha, altura strategica dalla quale si domina l’ampia baia di Tutti i Santi.

Questo gioiello dell’architettura coloniale, composto da chiese barocche, palazzi e case coloniali, è oggi minacciato seriamente dall’incuria dei proprietari e dello stesso Stato (proprietario di molti degli immobili che compongono il centro storico).

Il lungo processo di rivitalizzazione voluto durante l’amministrazione carlista (periodo dove prominente era l’influenza di Antonio Carlo Magalhaes) si è arenato  quando la nuova amministrazione non ha più rivolto al turismo ed alla conservazione patrimoniale la medesima attenzione.

Articoli sui giornali, servizi alla televisione e gli stessi commenti di turisti brasiliani o stranieri stanno ora chiamando l’attenzione sui gravi problemi causati dall’incuria di un patrimonio che non è soltanto di Salvador, ma di tutta l’umanità. I cittadini di Salvador ed  i numerosi turisti si augurano che la città di Salvador torni ad essere quella perla coloniale che negli ultimi decenni stava attraendo sempre più visitatori contribuendo notevolmente con lo sviluppo sociale dell’intero Stato di Bahia.

Marco Stella, Rio de Janeiro

Portale dei Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020