South Australia. Trent’anni di lavoro per la MEAC — Lombardi nel Mondo