61° Lindau Nobel Laureates Meeting: testimonianza di Ruggero Golini — Lombardi nel Mondo