Calolziocorte: gli Alpini scelgono ancora Viganò — Lombardi nel Mondo