Australia e Stati Uniti chiudono le porte ai lavoratori stranieri qualificati. — Lombardi nel Mondo