Migranti e media, l’AGCom: «Sì al rispetto della dignità della persona, no ai discorsi d’odio» — Lombardi nel Mondo