Senza protezione — Lombardi nel Mondo

Senza protezione

Dall’Austrialia arriva una triste storia resa ancora più difficile dalla burocrazia locale. Sereana Naikelekele, nata nelle isole Fiji, ma residente in Australia da quasi sedici anni è costretta alla detenzione a causa di un permesso di lavoro irregolare. E in più due dei suoi cinque figli rischiano di diventare apolidi.

Sereana Naikelekele è nata nelle isole Fiji e vive in Australia da quasi sedici anni. Qui sono nati i suoi cinque figli, tre dei quali hanno ricevuto la cittadinanza australiana: Sally e Jope, di dodici e dieci anni e la piccola Glen di tre. Nel luglio del 2002, Sereana è stata mandata nel campo di detenzione di Villawood perchè non aveva un regolare permesso di lavoro. Da allora, scrive Sarah Stephen, la donna lotta “per avere il diritto di vivere in Australia”.

Finora però, la giustizia australiana ha respinto ogni ricorso di Sereana, che dopo due mesi di detenzione è stata raggiunta nel centro dai suoi tre figli più piccoli.

Il padre, infatti, ha dichiarato di non essere in grado di mantenere tutti e cinque i bambini. In particolare, le piccole Lomani e Mereani di due e quattro anni, rischiano di diventare apolidi.

Fiji non riconosce la cittadinanza a chi nasce all’estero, mentre la legge australiana, modificata nel 1986, prevede che i bambini non residenti nati in Australia diventino cittadini dopo i dieci anni di età.

“Lomani e Mereani” conlcude Stephen “devono essere protetti dal paese in cui sono nati, se l’alternativa è restare apolidi. Tutti e cinque i bambini hanno il diritto all’amore dei loro genitori”.

(da The Bulletin)

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020