Imparando l’italiano con arte — Lombardi nel Mondo

Imparando l’italiano con arte

Gli inconfondibili ritratti frontali, col volto reclinato ed il collo allungato, i suoi nudi di donna e le famose teste scolpite, fanno dell’arte di Modigliani qualcosa di universalmente riconosciuto. È tra le tele, i disegni e le sculture di questo grande artista che ho condotto una classe del corso di italiano. Di Marco Stella

Gli inconfondibili ritratti frontali, col volto reclinato ed il collo allungato, i suoi nudi di donna e le famose teste scolpite,  fanno dell’arte di Modigliani qualcosa di universalmente riconosciuto. È tra le tele, i disegni e le sculture di questo originalissimo livornese di nascita e parigino d’adozione che ho condotto una classe del corso  di italiano (livello avanzato) per un’uscita didattica che ha lasciato il segno. Modigliani: Imagens de uma vida (immagini di uma vita), allestita in tre delle molte sale dell’Accademia delle Belle arti di Rio de Janeiro, è stata inaugurata il primo febbraio e resterà a disposizione degli amanti dell’arte sino al 15 aprile. Gli alunni hanno potuto ammirare 12 tele e 5 sculture oltre a bozzetti, disegni ed appunti dello stesso Modigliani. Rita, una degli alunni, avendo studiato il pittore, ha illustrato ai colleghi le caratteristiche della sua pittura ed accennato la biografia, io ho presentato il periodo storico e l’importanza che aveva Parigi come luogo di incontro e scambio tra artisti. Lo stile, i colori e la simbologia legata alla cabala, hanno incantato gli alunni che hanno così potuto praticare l’italiano in un contesto diverso.

Riporto gli entusiastici commenti di due alunne:

Rita: “È sempre bello andare al museo o vedere esposizioni per stare a contatto con la cultura. Quest’artista per me è speciale, ha sviluppato uno stile originale, e nonostante le influenze da parte di altri artisti è sempre rimasto fedele a sé stesso. Mi piace molto la sua tecnica.”

Clarice: “La mostra è stata organizzata in modo pratico, non ci sono un numero eccessivo di opere, ma quelle che ci sono bastano per apprezzare il rinomato artista italiano. Mi sono piaciuti molto i disegni e mi hanno colpito moltissimo le sculture. Attraverso le opere è stato possibile leggere nitidamente le fasi della sua produzione artistica: gli albori come allievo di bottega, la fase pittorica francese, quella più ricca e l’esperienza come scultore.”

L’interessantissima esposizione è stata realizzata anche grazie all’appoggio istituzionale da parte dell’Ambasciata Italiana di Brasilia, dell’Istituto Italiano di Cultura., dell’ Associazione di amicizia Italia-Brasile e della Pró Belas Artes. Anche questo evento fa parte dei numerosissimi appuntamenti con la culutra italiana che stanno impreziosendo il Momento Italia-Brasile.

 

Marco Stella, Rio de Janeiro

Portale dei Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020