Intervista alla cantante Daniela Colla — Lombardi nel Mondo

Intervista alla cantante Daniela Colla

Daniela Colla, nipote di italiani, si sta presentando sui palchi di Rio de Janeiro da più di dieci anni, tra le musiche di repertorio, classici della musica italiana e canzoni pop. Dopo aver tradotto dal portoghese la presentazione della cantante, che conosco personalmente, l’ho raggiunta per un’intervista. Di Marco Stella

“La rivista Italia Nossa, presenta il CD “Canzone Per Te” di Daniela Colla, un omaggio al grande interprete Roberto Carlos, composto da 13 canzoni tradotte in italiano e due inedite della propria cantante. Tra i pezzi si evidenziano “Falando Serio”, “Sonho Lindo”, “Outra Vez” e “Canzone Per Te”. Parallelamente Daniela sta preparando uno spettacolo per l’uscita del CD, reperibile nei negozi da aprile a cura della casa discografica Arlequim.

 

Daniela Colla, nipote di italiani, si sta presentando sui palchi di Rio de Janeiro da più di dieci anni, con spettacoli che annoverano, tra le musiche di repertorio, classici della musica italiana e canzoni più pop come nel caso di  Lucio Dalla e Laura Pausini. Si è presentata anche alla IV Festa della Repubblica Italiana, promossa dal Consolato Italiano di Rio de Janeiro.

 

Daniela Colla é una cantautrice con la passione per la musica nel sangue. Suona il piano e la chitarra ad orecchio,  ed ha più di 45 pezzi registrati da cantanti brasiliani.

 

Nel 1998 ha partecipato al CD “Tale Padre, Tale Figlio”, dove ha interpretato la canzone “Falando Serio”, di suo padre, Carlos Colla. Come “backing vocal” ha preso parte ad alcuni cd di Xuxa, José Augusto, Padre Marcelo Rossi ed  altri.

 

(…) Nel 2002 ha inciso un CD romantico, curato dalla casa discografica Warner e ha partecipato a  programmi televisivi di presentatori molto noti come: Hebe Camargo, Raul Gil, Adriane Galisteu, e al Domingo Legal.

 

Nel 2009 è uscito il DVD per bamini “Turma da Fralda” della casa discografica Atração, idealizzato specialmente per bimbi dai 0 ai 5 anni”

 

Fonte: Italia Nossa

Traduzione: Marco Stella

 

Dopo aver tradotto dal portoghese la presentazione della cantante, che conosco personalmente, l’ho raggiunta per un’intervista a pochi giorni dall’uscita del suo ultimo cd.

 

D: Ciao Daniela, ti porto i saluti della grandissima comunità dei Lombardi nel Mondo e di tutti gli Italiani che ci leggono in Italia ed all’estero. Bene, tra pochi giorni uscirà il tuo nuovo cd, nel quale hai reso omaggio alla grande figura di Roberto Carlos, molto conosciuto anche dal pubblico italiano, a cosa è dovuta questa scelta?

R: Roberto Carlos é un grande cantante brasiliano, molto ammirato  sullo scenario internazionale, e per il quale nutro una speciale ammirazione sin da piccola. Il suo stile di interpretare canzoni romaniche ha influenzato generazioni sino ad oggi. Da oltre 10 anni mi dedico a fare spettacoli indirizzati alla colonia italiana in Brasile e ho sempre avuto il sogno di incidere un disco in italiano, ma avrei voluto che fosse qualcosa di diverso. Roberto ha vinto il festival di Sanremo e ha presentato i suoi successi in Italia, ha anche inciso vari pezzi di mio padre (Carlos Colla), dunque la mia identificazione con la sua opera è molto grande. È stato quando è nata l’idea di incidere un cd con versioni in italiano di alcuni dei suoi successi. La Arlequim, compagnia discografica che sta promuovendo il cd, ha apprezzato il progetto ed abbiamo così firmato il nostro sodalizio.

 

D: Dove e quando sarà la prima presentazione pubblica del cd?

R: La presentazione  di questo cd sarà il 22 maggio, per un evento beneficiente, che si svolgerà nel Tijuca Tenis Club a Rio de Janeiro.

 

D: Quali appuntamenti hai in agenda per il 2011?

R: Daniela: Stiamo organizzando la prima ufficiale del cd a Rio de Janeiro, quella del 22 maggio, e un altro  a San Paolo, per il quale  stiamo ancora definendo i locali. Il 5 giugno farò uno spettacolo in occasione della commemorazione della Festa della  Republica Italiana a Porto Real nello stato di Rio de Janeiro.

 

D: Parlaci del tuo rapporto con le radici italiane (abitudini familiari, musica italiana ecc.)

R: Mio nonno paterno era italiano così pure la mia bisnonna materna, ma purtroppo non ho potuto conoscerli. L’influenza di queste radici nella mia famiglia è stata molto incisiva. Mia nonna materna è sempre stata una vera matriarca, con personalità e religiosità molto forti, tutte le domeniche la famiglia si riuniva a casa sua  per la tradizionale spaghettata.  Anche il gusto per la musica romantica, con un tocco di drammaticità,  è stata indubbiamente un’eredità importante delle mie origini italiane.

 

D: Se dovessi cantare in coppia con un cantante italiano chi scieglieresti? Per quale ragione?

R: Sarebbe una scelta difficile, in Italia ci sono  grandi talenti musicali. Vi sono comunque due cantanti con i quali mi identifico prticolarmente, Andrea Bocelli e Laura Pausini. Sono interpreti che cantano con l’anima e mi emozionano molto. Le loro voci clebrano il matrimonio perfetto tra la tecnica e l’emozione.

A nome del portale Lombardi nel Mondo ti auguro un sincero in bocca al lupo affinchè la dolcezza della tua voce e la passionalità della lingua italiana possan fare di questo cd una versione originale delle  belle canzoni di Roberto Carlos.

 

Marco Stella

Portale dei Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020