FIS Marathon Cup, in Estonia, Stephanie Santer lancia la sfida — Lombardi nel Mondo

FIS Marathon Cup, in Estonia, Stephanie Santer lancia la sfida

La fondista altoatesina della Nazionale Lunghe Distanze guida la FIS Marathon Cup e domenica dovrà difendere la propria leadership nella Tartu Maraton in Estonia

Domenica 19 febbraio sarà la volta dell’Estonia ospitare la sesta prova del circuito FIS Marathon Cup con la Tart u Maraton di 63 chilometri in tecnica classica. Ai blocchi di partenza ci sarà anche la trentenne Stephanie Santer, l’azzurra di Dobbiaco che, all’esordio nel circuito mondiale delle granfondo, sta mettendo in luce ottime qualità di “combattente” e, inaspettato anche per lei, partirà con il pettorale rosso di leader della classifica generale.
«Sono molto contenta di questa mia prima esperienza in FIS Marathon Cup e trovarmi in testa alla classifica, anche se parziale, credo sia un grande risultato» commenta Stephanie, soprattutto contro una concorrenza agguerrita composta dalle fondiste svedesi del team Exspirit, Susanne Nystroem e Jenny Hansson, e dalla norvegese Sara Svendsen, un trio di specialiste della tecnica classica.
Ma la Santer non sarà sola a tenere alti i colori azzurri, al suo fianco ci sarà anche il fidanzato Florian Kostner, che con un sesto posto nella classifica generale cercherà di rosicchiare altri punti e proseguire nell’esperienza della FIS Marathon Cup. «Questa prima esperienza nelle gare Worldloppet mi sta insegnando molto, soprattutto la conoscenza dei punti strategici dei tracciati dove attaccare – ha commentato il fondista gardenese – e sono certo che il prossimo con più esperienza potrò dire la mia anche in tecnica classica».
Sul fronte opposto, dopo aver disertato la Transjurassienne a tecnica libera, la corazzata vichinga torna al gran completo e, dando una rapida lettura alla starting list, troviamo i soliti noti: i fratelli Anders e Joergen Aukland trionfatori della Marcialonga con i compagni di squadra Simen Oestense e Jerry Ahrlin, il Team United Bakeries, che schiera Thomas Alsgaard, Arne Post, Jörgen Brink e Audun Laugaland. Non mancherà inoltre il ceco Stanislav Rezac, leader della FIS Marathon Cup e il connazionale Martin Koukal, terzo alla Transjurassienne.
Condizioni della pista ottime, il tracciato non presenta particolari difficoltà con salite dal dislivello che va dai 50 ai 200 metri, l’unica incognita è dovuta ai frequenti cambiamenti climatici per cui a giornate calde e soleggiate si alternano giornate siberiane, dovute alla vicinanza della Russia. Il tracciato di gara è di 63 chilometri di steppa con alternanza di pinete, dolci dislivelli e discese veloci attendono i circa 5500 atleti iscritti. (fonte e foto by CometaPress)

Classifica Generale FIS Marathon Cup

Uomini

Rank                 Name                              Nation               Points
1           REZAC Stanislav                       CZE                     260
2           AUKLAND Joergen                     NOR                    220
3           IVANOU Aliaksei                        BLR                      180
6           KOSTNER Florian                        ITA                      140
9           SANTUS Fabio                            ITA                      124
11           BONALDI Sergio                       ITA                      117
14           PAREDI Simone                        ITA                        78
27           CATTANEO Marco                     ITA                        40
34           CARRARA Bruno                       ITA                        29

Donne

Rank                 Name                              Nation               Points
1            SANTER Stephanie                  ITA                      271   
2            NYSTROEM Susanne               SWE                    265
3            HANSSON Jenny                      SWE                    252
7            CONFORTOLA Antonella            ITA                     162

di Maurizio Pavani

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020