I “Nodi italiani” a Mar del Plata — Lombardi nel Mondo

I “Nodi italiani” a Mar del Plata

È stata inaugurata il 10 luglio scorso nel salone principale della Federazione delle Società Italiane di Mar del Plata, la mostra “Nodi Italiani” dedicata alla cravatta italiana come elemento di stile e come fiore all’occhiello del Made in Italy

Mar del Plata: È stata inaugurata il 10 luglio scorso nel salone principale della Federazione delle Società Italiane di Mar del Plata (via La Rioja 2043), la mostra “Nodi Italiani” dedicata alla cravatta italiana come elemento di stile e come fiore all’occhiello del made in Italy.

 

L’esposizione, organizzata dal Consolato d’Italia locale rimarrà aperta al pubblico fino al prossimo 10 agosto, dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 17 ore, e il sabato e la domenica dalle 19 ore a 21, con entrata libera e gratuita. A diffondere la notizia è “Spazio Giovane Tv”, il programma televisivo ideato da Marcelo Carrara e dedicato alla comunità italiana, che va in onda sul Canal 2 di Mar del Plata www.canal2mdp.com.ar.

 

La mostra, che prima di arrivare a Mar del Plata è stata allestita anche a in altre città, si è aperta con una cerimonia di inaugurazione durante la quale l’architetto italiano Luciano Calosso ha illustrato ai presenti le caratteristiche dell’iniziativa. A Mar del Plata – informano da Spazio Giovane – fino ad ora sono stati oltre mille i visitatori. Tra loro, il 10 agosto, verranno estratti dei vincitori che riceveranno quattro cravatte dello stilista italiano Alberto Valentini (primi quattro numeri estratti), o la partecipazione gratuita ad un corso di presepe napoletano per 50 persone, che avrà luogo a ottobre nel Consolato d’Italia a Mar del Plata. Le lezioni saranno tenute da due artigiani di Napoli che spiegheranno come si costruiscono i personaggi del presepe.

 

“Ringraziamo tutti coloro che, approfittando le vacanze invernali, hanno visitato Mar del Plata e la nostra mostra”, ha detto il console Fausto Panebianco alla conduttrice di Spazio Giovane, Natali Di Lucente. “Continueremmo a lavorare su questa strada, promuovendo il meglio dell’Italia a tutta la comunità argentina, e abbiamo in cantiere diverse iniziative anche per l’anno prossimo, che rafforzeranno il ponte tra i due Paesi”.

 

Fonte: (aise)

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020