Letteratura italiana in Brasile: “Eu mato” di Giorgio Faletti — Lombardi nel Mondo

Letteratura italiana in Brasile: “Eu mato” di Giorgio Faletti

Negli ultimi mesi l’edizione brasiliana del primo successo letterario di Giorgio Faletti – Io Uccido – ha conquistato un posto d’onore tra i banchi delle più prestigiose e tradizionali librerie brasiliane e permesso all’autore di entrare a far parte di quella ristretta cerchia di autori italiani contemporanei tradotti in Portoghese

Negli ultimi mesi l’edizione brasiliana del primo successo letterario di Giorgio Faletti “Eu Mato” – Io Uccido- ha conquistato un posto d’onore tra i banchi delle più prestigiose e tradizionali librerie brasiliane e permesso all’autore piemontese di entrare a far parte di quella ristretta cerchia di autori italiani contemporanei tradotti in Portoghese al fianco di Umberto Eco, Alessandro Baricco, Valerio Massimo Manfredi e del più recente Roberto Saviano.

 

Giorgio Faletti, artista completo e pieno di risorse, approda dunque nel più grande paese latinoamericano in grande stile proponendo il suo primo romanzo, che in Italia aveva venduto 4  milioni di copie.

 

L’edizione brasiliana, curata dalla casa editrice “Intrínseca” si trova in tutte le librerie, maentre la copia in italiano è della Baldini e Castoldi.

 

Senza ombra di dubbio una lettura che vale la pena.

 

Informazione inviata da Marco Stella

Portale dei Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020