Marco Lucchesi, quella pregiata goccia di sangue italiano nell’Accademia Brasiliana di Lettere — Lombardi nel Mondo

Marco Lucchesi, quella pregiata goccia di sangue italiano nell’Accademia Brasiliana di Lettere

È nato nel dicembre del 1963, a Rio de Janeiro. Figlio di Elena Sati ed Egidio Lucchesi, primo brasiliano di una famiglia italiana. Vive a Niteroi da quando ha otto anni. Poeta, scrittore (romanziere, drammaturgo e saggista) e traduttore, Marco Lucchesi è anche professore dell’Università Federale di Rio de Janeiro (UFRJ), del Colégio do Brasil

Marco Lucchesi è il settimo occupante dello scranno n°15, eletto il 3 marzo di quest’anno, succedendo a Fernando Bastos de Ávila, è stato ricevuto il 20 maggio dall’Accademico Traciso Padilha.

È nato nel dicembre del 1963, a Rio de Janeiro. Figlio di Elena Sati ed Egidio Lucchesi, primo brasiliano di una famiglia italiana. Vive a Niteroi da quando ha otto anni. Poeta, scrittore (romanziere, drammaturgo e saggista) e traduttore, Marco Lucchesi è anche professore dell’Università Federale di Rio de Janeiro (UFRJ), del Colégio do Brasil e della Fondazione Oswaldo Cruz.

Laureato in Storia presso l’Università Federale Fluminense (UFF) ha ricevuto i titoli di Maesto e Dottore in Scienza della Letteratura alla UFRJ ed il Post-dottorato in Filosofia Rinascimentale all’Universtità di Colonia, in Germania. È ricercatore del Consiglio Nazionale di Sviluppo Scientifico e Tecnologico (CNPq), direttore accademico del Colégio do Brasil, Professore-Visitante dell’Università di Roma Tor Vergata e dell’università di Craiova in Romania.

È stato editore della rivista Poesia Sempre, della rivista Mosaico Italiano e, attualmente, svolge il ruolo di caporedattore della Tempo Brasileiro. Si è messo in evidenza anche nel Coordinamento Generale di Ricerca e Edizione della Biblioteca Nazionale, come responsabile per l’edizione di cataloghi e fac-simili.

È inoltre collaboratore di illustri giornali quali: O Estatdo de São Paulo, O Globo, Jornal do Brasil e Folha de São Paulo. Si occupa anche di drammaturgia ed organizza seminari per il Centro Cultural Banco do Brasil, per la Funiarte oltre a curare importanti esposizioni presso la Biblioteca Nazionale.

Grande importanza ha inoltre la sua prolifica carriera di traduttore grazie alla conoscenza di molte lingue tra le quali: italiano, greco, rumeno, persiano, turco, bulgaro, serbo-croato, polacco, tedesco, arabo, francese, inglese, russo.

Tra i numerosissimi riconoscimenti rcevuti metto in evidenza quelli legati all’Italia:

Titolo di Cavaliere della Stella della Solidarietà della Repubblica Italiana (2005)

Premio della Camera di Commercio di Lucca (2002)

Premio San Paolo, città di Torino (2001)

Premio Nazionale per la Traduzione – Ministero dei Beni Culurali (Italia) (2001)

Prometeo d’Argento – consegnatogli dal Presidente Ciampi-

Premio internazionale di Poesia del Cilento (1999)

 

Fonte. Sito della ABL

Traduzione Marco Stella

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020