La UIL pensionati a favore dei ragazzi delle favelas brasiliane — Lombardi nel Mondo

La UIL pensionati a favore dei ragazzi delle favelas brasiliane

Si é inaugurato a San Paolo del Brasile “Lo Spazio dei Sogni”, un centro polifunzionale diurno sostenuto dalla Uil Pensionati, rivolto a bambini e ragazzi di un’area a rischio nella periferia sud occidentale di San Paolo. Potrà accogliere circa 400 ragazzi e ospiterà attività didattiche, educative, ludiche e di sostegno scolastico, con laboratori di musica, danza e teatro

Si é inaugurato a San Paolo del Brasile “Lo Spazio dei Sogni”, un centro polifunzionale diurno sostenuto dalla Uil Pensionati, rivolto a bambini e ragazzi di un’area a rischio nella periferia sud occidentale di San Paolo del Brasile una città dove ci sono ben 25

favelas, la miseria è estrema e molti giovani non completano la scuola e sono condannati all’abbandono o al lavoro minorile.
“Lo Spazio dei Sogni” potrà accogliere circa 400 ragazzi e ospiterà attività didattiche, educative, ludiche e di sostegno scolastico, con laboratori di musica, danza e teatro. Ci saranno anche una mensa, un laboratorio medico, un laboratorio artigianale, un teatro all’aperto sul tetto.
Il progetto è realizzato in collaborazione con il sindacato brasiliano Força Sindical e in particolare con il suo sindacato del commercio e con il suo sindacato dei pensionati, costituito da soli 3 anni, ma subito diventato una realtà significativa del Paese.
Il centro, progettato e gestito con il coinvolgimento diretto della comunità locale, ha il sostegno del cardinale Claudio Hummes, arcivescovo di San Paolo, e del Ceat, il Centro del lavoratore dell’Arcidiocesi di San Paolo, che sta portando avanti in tutta l’area metropolitana una vasta azione di lotta alla fame e alla miseria. All’interno de “Lo Spazio dei Sogni” sarà aperto uno sportello del Ceat e saranno sviluppate iniziative volte alla creazione di cooperative per offrire opportunità di lavoro ai giovani e alle famiglie.
Il progetto ha anche l’appoggio delle amministrazioni comunali e statali di San Paolo, delle maggiori istituzioni italiane in Brasile, con il confermato impegno dell’ambasciatore italiano Valenzise, e di associazioni internazionali quali Green Cross, ong ambientalista fondata da Mikhail Gorbaciov.
All’inaugurazione é intervenuto il cardinale Claudio Hummes, nonché esponenti del mondo politico, istituzionale e delle forze sociali brasiliani, oltre alle autorità diplomatiche e ai rappresentanti della comunità italiana di San Paolo. Erano presenti inoltre Silvano Miniati, segretario generale della Uil Pensionati; Mario Castellengo e Luigi Gatti, vice presidenti dell’Ital, il patronato della Uil; Guido Pollice, presidente di Green Cross Italia. La giornata si é conclusa con un incontro con i rappresentanti di tutte le comunità italiane presenti a San Paolo.
Un messaggio di saluto e di sostegno all’iniziativa è stato inviato dalla Premio Nobel Rita Levi Montalcini, presidente onorario di Green Cross Italia, nonché componente del Comitato dei garanti del progetto. Un affettuoso messaggio è stato inviato anche dal presidente del Brasile Lula, invitato all’inaugurazione, che scusandosi per non poter essere presente ha sottolineato il valore dell’iniziativa.
I Presidenti delle Regioni Emilia Romagna, Marche e Umbria Vasco Errani, Vito D’Ambrosio e Maria Rita Lorenzetti insieme all’assessore della Regione Marche Ugo Ascoli impossibilitati a partecipare all’inaugurazione , hanno effettuato una visita a “Lo Spazio dei Sogni”, manifestando apprezzamento per l’iniziativa e disponibilità a sostenerla.
La Uil Pensionati è attiva in Brasile da circa quindici anni, con progetti di lotta all’esclusione sociale rivolti soprattutto a giovani, nella convinzione che sia fondamentale rafforzare i legami tra le generazioni e tra le diverse aree del mondo. Questo impegno è svolto in collaborazione con la Uil confederale, con Progetto Sud (istituto di cooperazione internazionale), con l’Ital Uil, con il Caf Uil e con la Uim (Unione italiani nel mondo).

 

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020