Varese Estense Festival 2021 – Opera, Music, Theatre

Da Shakespeare a Mozart: il Varese Estense Festival

VARESE ESTENSE FESTIVAL è un nuovo progetto per la città di Varese che nel 2021 sarà giunto alla sua quarta edizione, diventando negli anni un importante appuntamento estivo in grado di fornire alla città una proposta culturale trasversale e di alto livello, di creare nuovo pubblico , di attrarre il turismo, di valorizzare il patrimonio architettonico e paesaggistico, di produrre cultura creando una rete territoriale con artisti, organizzatori e maestranze di Varese e Provincia.

Il VEF, ideato e realizzato da Red Carpet Teatro e Giorni Dispari Teatro, ha già visto tre edizioni dal 2018 in avanti, di cui una effettuata in piena emergenza sanitaria nell’estate 2020.

Il Festival nasce per essere ospitato principalmente presso l’area centrale dei Giardini Estensi del Palazzo Estense di Varese e ha ideato e prodotto, già nell’edizione 2018, una pedana adibita a palcoscenico e posizionata sul vialetto circolare adiacente il perimetro esterno della fontana centrale, con la finalità di valorizzare la bellezza e l’importanza storico-artistica dei Giardini Estensi.

Il progetto culturale che sottende l’iniziativa del VEF si pone come obiettivi primari che i Giardini e il Palazzo Estensi tornino a vivere come cuore pulsante della città e che la loro attrattiva nei confronti del turismo estivo sia potenziata. È infatti sempre suggestivo ricordare le parole di Giacomo Leopardi che definì Varese ‘’la piccola Versailles di Milano”, riferendosi naturalmente al Palazzo e ai suoi Giardini.

Le donne al centro della scena dal 25 giugno all’11 luglio a Palazzo Estense e nei Giardini Estensi di Varese va in scena un’edizione del festival al femminile

Prendiamo la mano di Wolfgang Amadeus Mozart e di William Shakespeare, inarrivabili geni della musica e della letteratura, che hanno espresso il più elevato concetto di rispetto e tolleranza, danziamo con le loro meravigliose Susanna, Contessa, Barbarina, Marcellina, Ippolita, Ermia, Elena, Titania, Quince….. e celebriamo tutti assieme l’immagine e il ruolo imprescindibile delle donne lungo tutto il corso della storia dell’umanità. E proviamo a cantare, se volete, con Cherubino, incantevole esempio di quella variabile alchimia di elementi femminili e maschili che c’è in ognuno di noi, indipendentemente dal genere cui apparteniamo…. “Voi che sapete che cosa è amor, donne, vedete s’io l’ho nel cor” Se davvero siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni, allora non ci resta che provare a sognare un mondo di rispetto, benevolenza e solidarietà. Proprio come l’hanno immaginato i visionari illuminati Mozart e Shakespeare e ce l’hanno restituito, nelle loro opere, come il più prezioso tesoro che il genere umano possa custodire e trasmettere alle generazioni a venire.

Restituiamo ai giovani il mondo che meritano.

E grazie a tutti voi che, una volta di più, sarete qui con noi a celebrare il sacro e meraviglioso rito della creazione dell’arte!

La direttrice artistica,

Serena Nardi

Varese Estense Festival è prodotto con il partenariato del Comune di Varese, il contributo di Fondazione Cariplo e con la collaborazione di Fondazione Comunitaria del Varesotto e Camera di Commercio Industria e Artigianato Varese. La Prealpina è media partner dell’evento.

Condividi