Salviamo la Verdi — Lombardi nel Mondo

Salviamo la Verdi

Il Portale Lombardi nel Mondo pubblica l’appello per raccogliere firme a favore dell’Orchestra sinfonica e Coro sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, che già da tempo ha lanciato un SOS

AL MINISTRO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI         ON. FRANCESCO RUTELLI

Via del Collegio Romano 27

    O0100 Roma  

              

     FAX 06 67232287     ministro.segreteria@beniculturali.it

 

“La ‘Verdi’ non può proseguire la sua attività senza soluzioni certe e tempestive”

Egregio Ministro,

è opinione e affermazione generale che la costituzione e l’attività della “Verdi” hanno una valenza artistica, culturale e sociale della massima importanza e non solo per la città di Milano. La volontà di numerosi cittadini associati nella Fondazione ha fatto nascere una istituzione che ha creato anche 130 posti stabili di lavoro e altri 120 posti di lavoro part-time (coro, servizi, maschere): tutto ciò in un settore che da tempo lamenta non pochi problemi.  A Milano in questi ultimi quindici anni sono state chiuse due orchestre.

La Fondazione Orchestra sinfonica e Coro sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, che rappresenta l’unica vera formazione sinfonica della città, ha tentato di creare un equilibrio compatibile tra risorse proprie e contributi pubblici: ma questi ultimi sono stati di una cronica inadeguatezza, tale  da  condurre alla attuale fase critica.  E se in altre occasioni la nostra è stata una richiesta di sostegno, oggi denunciamo che la “Verdi”  è al limite della sopravvivenza: è da Lei e da tutte le istituzioni, cui dovrebbe stare a cuore la vita di una realtà culturale così prestigiosa e amata, che,  con l’Orchestra, il Coro, i collaboratori tutti, attendiamo risposte concrete e tranquillizzanti.

Questa lettera è rivolta a Lei, signor Ministro, perché il suo compito istituzionale richiede una particolare attenzione alle “cose” della cultura, dell’arte e se c’è una realtà che dell’arte musicale ha fatto la sua fede, questa è la “Verdi” con il sacrificio dei suoi musicisti, delle persone che l’affiancano e del pubblico che la sostiene: ma il sacrificio non deve essere un martirio.

Vai sul sito e firma la petizione http://www.laverdi.org/italian/petizione.php

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020